leggere ebook provoca insonnia

Leggere ebook provoca insonnia

Da anni si susseguono molte teorie secondo le quali la lettura aiuterebbe a conciliare il sonno, mentre altre affermano che leggere sia un impegno troppo grande per il nostro cervello, il quale finisce per creare una diminuzione della sostanza chiamata melatonina che riduce il nostro bisogno di dormire. Un recente studio pubblicato sul sito Proceedings of the National Academy of Sciences ha rivelato che persino dedicare qualche minuto alla lettura di un ebook digitale almeno 4 ore prima di andare andare a dormire provocherebbe un brutta insonnia. Lo studio è stato effettuato su diversi candidati e si è così svolto: alcuni di loro sono andati a letto sprovvisti di iPad ma accompagnati da un bel libro stampato, mentre altri ancora si sono coricati e hanno iniziato a leggere un ebook. Il risultato è stato il seguente: i primi si sono addormentati in breve tempo, rilassati e affatto stanchi, mentre i secondi hanno avuto bisogno di un lasso di tempo maggior per crollare tra le braccia di Morfeo, rigirandosi nel letto per diverse ore.

Secondo gli studiosi chi è andato a letto accompagnato dal suo iPad ha riscontrato una quantità di sonno minore rispetto al gruppo di persone che non ha letto attraverso mezzi e elettronici; ma questo non è l’unico sintomo. Oltre ciò, il gruppo dotato di iPad o qualsiasi aggeggio elettronico si voglia, ha una secrezione di melatonina inferiore e, al risveglio, non avrebbe la stessa lucidità mentale di chi ha un libro cartaceo. Tutto ciò, sempre stando alla ricerca svolta, sarebbe causato dal flash led del proprio dispositivo elettronico, il quale creerebbe nei lettori di ebook una decadenza del livello di melatonina che, come detto prima, provoca insonnia. Il consiglio è quindi questo: abbandonare l’utilizzo di telefonici, tablet e iPad già diverse ore prima di andare a dormire, così da poter avere un sonno lungo e tranquillo.