contraccettivo

Il 40% delle donne sessualmente attive non usano…

contraccettivo… i contraccettivi

E’ ormai risaputo che nel 21° secolo le donne abbiano iniziato a praticare il sesso in età giovanile, seppur ciò non valga per tutte. Purtroppo questo accade spesso senza che la ragazza sia in alcun modo preparata ad affrontare l’evento che l’aspetta e, per questo, altrettanto spesso, non si avvale di un farmaco contraccettivo in grado di ripararla da eventuali rischi, che siano una gravidanza o una malattia venerea. Stando ai risultati di una recente ricerca, però, sembra che non siano solo le giovanisse a vivere questa ‘avventura’ senza l’uso di alcun tipo di protezione, ma anche donne comprese nella fascia d’età che va dai 18 e 24 anni. Questo gruppo di donne racchiude almeno il 40% di quelle sessualmente attive che non utilizzano alcuna protezione; assieme a loro ci sono poi quelle che utilizzano la pillola ma che, forse non conoscendo i rischi a cui vanno incontro, almeno una volta al mese dimenticano di assumerla. A rivelarlo è stata Isabella Cecchini, direttrice del dipartimento Salute di GfK Eurisko, la quale è intervenuta al congresso svoltosi a Roma e chiamato “Amore e Ormoni nella vita delle donne”.

Al convegno è intervenuta anche la dottoressa Rossella Nappi, la quale ha affermato che il 68% delle donne sessualmente attive non sono a conoscenza dell’esistenza di altri sistemi contraccettivi oltre a quello delle pillola anticoncenzionale, mentre il 40% restante non è soddisfatta di questo sistema ed è intenzionata a modificarlo scegliendone uno più adatto alle proprie abitudini e al proprio stile di vita. La dottoressa aggiunge inoltre che una buona percentuale di queste donne cerca un farmaco che non abbia scadenze così regolari e che riduca al minimo il rischio di effetti collaterali. Sembra inoltre che stia aumentando la percentuale delle donne hanno deciso di utilizzare l’anello contraccettiva, più comodo e meno complicato da dimenticare.