Gerrard

Steven Gerrard Capitano

Cade una delle ultime bandiere. Steven “Steve” Gerrard capitano e simbolo del Liverpool lascia dopo 28 anni la squadra della sua città, la squadra in cui e’ cresciuto e la squadra in cui da capitano ha vinto la Champions League.

Beffa atroce del destino non è riuscito a vincere la Premier League, e, proprio nel 2014 ad un passo dall’apoteosi un tacchetto viscido firmò la scivolata contro il Chelsea di Mourinho che costo’ ai Red Devils il campionato nel testa a testa con il Manchester City.

Centrocampista duttile e completo, vero e proprio trascinatore, Capitano della squadra con la curva più affascinante d’Inghilterra, la Kop, ad Anfield Road e’ stato e resterà per sempre uno dei giocatori più amati di sempre al pari o forse di più di Kevin Keegan e Ian Callaghan. Rifiuto’ a più riprese la corte del Real Madrid e molto probabilmente tornerà in veste di dirigente dopo aver metabolizzato un addio comunque doloroso e difficile. Ora andrà ai Los Angeles Galaxy, dove pioniere sverno’ David Beckham, non senza la solita vena polemica agrodolce che è inevitabile dopo un rapporto lungo e profondo. Lui voleva giocare sempre e l’allenatore non poteva garantirlo, cosa già accaduta con Alessandro Del Piero alla Juventus e Frank Lampard al Chelsea.

Cade una delle ultime bandiere di questo calcio che lascia sempre meno spazio ai sogni e per questo inizia a perdere quella vena romantica che lo ha reso lo sport più amato del mondo. Ed e’ per questo, che “You’ll Never Walk Alone” Capitano. Goodbye.