come realizzare un giardino

Come realizzare un giardino? Consigli utili per iniziare nel modo giusto

Chi ha la fortuna di avere un giardino in casa deve fare i conti con la realizzazione e cura delle piante che lo compongono. Queste fasi possono essere più o meno piacevoli, a seconda della difficoltà degli interventi da svolgere o della tua propensione al giardinaggio. Da dove e come iniziare? Ecco cinque consigli per te.

1. Prepara il terreno

Se inizi da zero, vuoi sostituire o piantare nuovi elementi, per prima cosa devi preparare il terreno. Questa è una fase da non sottovalutare: la giusta composizione unita ad un nutrimento adeguato ti darà un ottimo risultato.

Esistono due tipologie di terreni: sabbiosi e argillosi. I primi sono facili da lavorare in superficie, ma non hanno una buona ritenzione idrica. I secondi, al contrario, sono pesanti ma compatti, e trattengono bene l’acqua. A seconda delle tue esigenze, con l’aggiunta di additivi, come sabbia, argilla o concimi, è possibile modificare il terreno presente nel tuo giardino e adattarlo alle piante da te scelte.

2. Scegli con attenzione dove posizionare le piante

Una volta preparata il terreno, non resta che posizionare le piante dove desideri. Ricorda di mantenerle ad una certa distanza tra di loro, soprattutto se scegli piante rigogliose che crescono molto. Se troppo vicine, infatti, soffocheranno e non cresceranno nel modo migliore.

Se hai un giardino abbastanza ampio, tieni in considerazione l’esposizione solare e posiziona le piante in relazione alle loro esigenze. Non tutte, infatti, amano la luce. Un’ortensia, ad esempio, ha bisogno anche di ombra e appassirà se sarà esposta a troppa luce solare.

3. Nutri e proteggi le piante nel modo giusto

Le piante hanno bisogno di essere nutrite attentamente per crescere in maniera sana. Seleziona dei fertilizzanti naturali come, ad esempio, i fondi del caffè uniti ad un compost. Questa soluzione, a costo zero, avrà molti benefici, ma renderà il terreno più acido e bisogna. Utilizzala, quindi, con moderazione. Se hai paura di insetti e afidi evita i prodotti chimici e proteggi le piante affidandoti ai rimedi naturali come l’uso di peperoncino o aglio da posizionare accanto alle piante

4. Pota gli alberi e le siepi

Tagliare e modellare i rami permette alle piante di crescere più forti e rigogliose. Il momento giusto per effettuare la potatura è durante la fase di riposo vegetativo, dopo che son cadute le foglie e prima della nascita dei nuovi germogli in primavera.

Per farlo è necessario avere delle conoscenze di base di giardinaggio, perché degli errori possono compromettere lo sviluppo della pianta. Per andare sul sicuro, contatta un giardiniere della tua zona.

5. Progetta l’impianto di irrigazione più adatto

Apportare la giusta quantità di acqua alle piante è fondamentale per avere un giardino perfetto. Selezionare la tipologia di impianto diventa quindi una scelta importante.

Se l’area non è di grandi dimensioni, non è necessario un sistema particolarmente sofisticato e basta un irrigatore a getti.
Per giardini molto estesi, è meglio installare un impianto interrato o optare per i sistemi a goccia. In questo modo, l’acqua verrà somministrata alle piante in modo lento e costante, direttamente nell’area interessata. Risparmierai così acqua, evitando gli sprechi e otterrai il giardino dei tuoi sogni.

realizzare un giardino